Libero De Libero e gli artisti della Cometa

Messaggio di errore

The access_token provided is invalid.
Autore/curatore: 

Catalano M.; Pirani F.; Porciani A.

Dati: 
2014, 120 p., ill., brossura
editore: 
Palombi editore
lingua: 
Italiano
Museo: 
Galleria d'Arte Moderna
(29/01 - 27/04/2014)
Prezzo: 
€ 19,00
€ 17,67

Libero De Libero, poeta, giornalista animatore e protagonista assoluto della scena artistica e culturale romana degli anni Trenta e deus ex machina della galleria la Cometa rivive nelle pagine di questo volume/catalogo che accompagna il percorso espositivo allestito negli spazi della Galleria Comunale d'Arte Moderna di Roma e che segue quello precedentemente pubblicato e realizzato dalla casa editrice Palombi dal titolo Legami e Corrispondenze: immagini e parole attraverso il '900 romano che tanto è stato apprezzato dal pubblico e dalla critica. Sfogliando le pagine del volume si riesce a rivivere la magica e straordinaria storia ed esperienza della Cometa, la galleria d'arte fondata nel 1935 per volere della contessa Pecci Blunt, donna di grande classe e charme sposata con un ricco banchiere americano, e da Libero De Libero, poeta. Critico d'arte, sceneggiatore, che ne fu il Direttore per tutta la durata dei quattro anni di vita della Galleria. Punto di ritrovo per tutti i principali esponenti del mondo artistico e letterario della Capitale, la Cometa è stata in qualche modo la casa di artisti del calibro di Carrà, Cecchi, De Chirico, Montale, Savinio, Soffici, Ungaretti, Moravia solo per citarne alcuni dei rappresentanti più illustri. Il volume presenta anche una rassegna di opere, una sorta di vero e proprio catalogo, di quegli artisti che sono stati maggiormente legati alla storia e alle vicende della Galleria oltre a presentare una serie di documenti e di carteggi che gli artisti si scambiavano con la contessa Pecci Blunt e Libero De Libero.