Portale dei Musei in Comune

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Didattica per le scuole > Roma didattica 2016 - 2017
19/09/2016 - 31/05/2017

Roma didattica 2016 - 2017

Vari luoghi
Tipologia: Iniziativa didattica

Una proposta ricca, articolata, suggestiva e, anche, divertente. Musei e non solo… dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note, disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole su    scuole.museiincomuneroma.it

Programma di    Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2016/17, proposto da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale e dall’Istituzione Sistema delle Biblioteche Centri Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, sarà presentato lunedì 19 settembre, ore 16.00, presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio.

L’invito a scoprire il calendario di incontri e laboratori per le scuole e il progetto informativo per docenti “Educare alle mostre, educare alla città” è rivolto a dirigenti scolastici, coordinatori didattici, docenti e rappresentanti d’Istituto e di classe di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Al termine dell'incontro sarà possibile partecipare a una visita guidataai Fori Imperiali, aperti in esclusiva.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che dalla fine degli anni ’70 è stata innovata e sviluppata in relazione alle nuove esigenze del pubblico scolastico, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio, e favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere e partecipare.

Ma quali sono i temi e gli obiettivi delle iniziative didattiche?

Stimolare e approfondire la conoscenza dell’arte e della storia millenaria di Roma, anche attraverso la messa in rete delle informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell’arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Dunque, non solo conoscere e apprendere ma, soprattutto, imparare a crescere e a partecipare alla vita culturale della città.

LE CARATTERISTICHE DELL’OFFERTA DIDATTICA 2016-2017 

  • Oltre 200 proposte articolate per ogni tipo di scuola, sui musei archeologici, d’arte e scientifici e sul territorio per rendere fruibile a chiunque la lettura di un patrimonio culturale, immenso e variegato, come quello della città di Roma.
  • Consultazione on line del catalogo per ricercare facilmente le attività, selezionando tipologia, musei, siti del territorio. Ogni attività è accompagnata dalla relativa scheda didattica.
  • Progetti speciali per offrire ai docenti ulteriori attività di supporto.
  • Una serie di proposte multidisciplinari - nate dal lavoro “in rete” tra istituzioni diverse: museo/territorio, biblioteche, archivio.

  

EDUCARE ALLE MOSTRE, EDUCARE ALLA CITTÀ. PROGETTO PER I DOCENTI

Servizio informativo/formativo gratuito destinato ai docenti, giunto quest’anno alla 6^ edizione. Secondo una formula sperimentata che garantisce l’alto profilo educativo e formativo del programma, direttori di museo, curatori di museo e studiosi offriranno ai docenti approfondimenti sui temi della cultura e dell’arte e sulle più importanti mostre in corso.

Una scelta ampia e ragionata per individuare gli approfondimenti più rispondenti alla ricaduta didattica in classe. Nel programma sono volutamente mescolati e integrati saperi umanistici e scientifici, in modo da fornire, come in un grande laboratorio condiviso, dati ed esperienze da tradurre in progetti didattici.

  • Circa 70 incontri con visite guidate alle mostre (LA SPINA di Borgo ai Musei Capitolini; Piacere, Ettore Scola al Museo Bilotti; Picasso images all’Ara Pacis, MINUTE VISIONI al Museo Napoleonico; Arturo Dazzi 1881/1966 a Villa Torlonia; Made in Roma ai Mercati di Traiano, e altre ancora), approfondimenti relativi alle collezioni (dalla Centrale Montemartini al Museo Barracco, al Museo di Roma, al Museo di Zoologia, alla Pinacoteca Capitolina) e alla storia della città, per una diversa lettura di Roma.

Di particolare interesse gli interventi sul Cimitero Acattolico a Testaccio, sul Mattatoio, sulle fonti audiovisive dell’Istituto Luce per la storia della città, sulle vicende dei quartieri della Roma contemporanea, sull’uso e la definizione del verde pubblico dall’Ottocento alla contemporaneità.

  • Diverse incursioni su argomenti interdisciplinari grazie alla sinergia con altre istituzioni, come le Biblioteche di Roma, l’Archivio Storico Capitolino, la Biblioteca di Storia moderna e contemporanea, l’Accademia di Belle Arti, il Dipartimento di Architettura di Roma Tre, l’Istituto Luce Cinecittà, i dipartimenti di Storia e di Storia dell’Arte dell’Università “Sapienza” e la Società Italiana delle Storiche.
  • Due focus particolari sono dedicati con una serie di incontri alla storia delle donne e alla storia della scienza. In particolare “EDUCARE ALLA CITTÀ: I LUOGHI E I TEMI DELLA SCIENZA”, prosegue il ciclo, iniziato lo scorso anno, per una visita virtuale lungo una ‘Roma scientifica’ non sempre immediatamente visibile. Attraverso otto incontri saranno messi in luce luoghi, noti o sconosciuti al grande pubblico, in cui si è svolta una parte importante della storia della scienza nazionale e internazionale, in particolare nell’ambito della sanità dall’età moderna alla contemporaneità.

Gli incontri, curati da Federica Favino e tenuti da docenti universitari, saranno ospitati a rotazione presso l’Archivio Storico Capitolino e la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea.

 

PROGRAMMA VISITE E LABORATORI PER TUTTE LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

Il catalogo di proposte didattiche gratuite (la gratuità è dedicata alle scuole di Roma e Città Metropolitana fino a esaurimento dei posti disponibili) offre modalità e strumenti di comunicazione puntualmente diversificati per fasce d’età, con visite alle mostre, percorsi museali guidati, passeggiate botaniche, laboratori, incontri scientifici, ludici. Gli argomenti spaziano dall’archeologia all’età contemporanea, dall’architettura alla storia, dalla scienza alle tradizioni popolari, dall’arte applicata alla botanica, dalla fotografia all’astronomia.

 

IN DETTAGLIO:

Incontri al museo e in città. Tra gli altri: “Le macchine e gli dei” alla Centrale Montemartini; “La storia della famiglia Torlonia” a Villa Torlonia; “La figura di Augusto, dal mito alle origini dell’Impero” al Museo dell’Ara Pacis; “Il viaggio nel tempo attraverso le opere e gli oggetti” del Museo Napoleonico; “ Roma museo diffuso. Itinerari alla scoperta della città antica, della città moderna, delle ville nobiliari, dei giardini e delle passeggiate pubbliche”.

Tanti laboratori per osservare, manipolare e creare, per vivere l’archeologia e l’arte oltre la mostra e attraverso l’opera, puntando sul binomio apprendimento/gioco. Fra i tanti, la nuova proposta presso i Musei Capitolini “Una giornata trionfale nell’antica Roma” e ancora: “Le statue a fumetti”; “Trova  Romolo e il suo corredo”; “Costruttori e ricostruttori”; “Geroglifici e cunei”, “Il piccolo erbario al giardino del Lago”, “Vi racconto l’Impero di Traiano”, “Adolescenza in rotta. Le isole di Moravia e Morante” e molto altro...

Un programma ricchissimo al Museo Civico di Zoologia permetterà a bambini e ragazzi di conoscere e sperimentare la natura.

MACRODIDATTICA propone tra l’altro iniziative laboratoriali legate alle mostre temporanee sui Linguaggi del contemporaneo.

Inoltre, diversi progetti speciali, da svolgere nell’arco di una mattina: alle scuole secondarie sono dedicati percorsi tematici per una lettura della città nella storia, concepiti come cicli cronologici, articolati in percorsi tra museo e territorio. “Roma antica”, “Roma medievale”, “Roma moderna”, “Roma nell’800” e “Roma nel ‘900”: storia e memoria si dispiegano come un libro di immagini, percezioni ed emozioni sui temi affrontati in classe.

 

Ancora, Tra luoghi e carte permette di avvicinarsi alla storia della città e alla ricerca d’archivio attraverso itinerari integrati tra territorio e Archivio Capitolino.

Leggere la città propone un doppio appuntamento con il museo e la biblioteca: una mattinata alla scoperta del

museo o del territorio e una sosta in biblioteca per ritrovare gli argomenti della visita attraverso la lettura.

Per i più piccoli infine è riproposto in via sperimentale il progetto Apelettura: la Biblioteca va al Museo, che permetterà di far conoscere e narrare ai più piccoli il Campidoglio, i Mercati di Traiano, Piazza Navona.

Attività specifiche sono dedicate alle numerose mostre in programma, in particolare visite e laboratori alla mostra Picassoimages, all’Ara Pacis (14 ottobre 2016). 

Informazioni

Luogo
Vari luoghi
Orario

da settembre 2016 a maggio 2017

Informazioni

060608 (tutti i giorni, ore 9.00-21.00)

Programma proposto da
 Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale e dall’Istituzione Sistema delle Biblioteche Centri Culturali

Servizi museali di 
Zètema Progetto Cultura

Prenotazione obbligatoria

Documenti

torna al menu di accesso facilitato.


torna al menu di accesso facilitato.