MIC card Gift: per regalare i Musei in Comune

"La MIC, ideata e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina e realizzata da Zètema Progetto Cultura - spiega la sindaca -, ha portato un cambiamento innovativo ed è diventata una realtà per la città di Roma, rivoluzionando totalmente il modo di fruire l'arte nel Sistema Musei Civici. Una novità che ha riscosso un enorme successo di pubblico, attestato dalle oltre 40.000 MIC Card vendute in appena cinque mesi. Calcoliamo che, fino ad oggi, e' stata venduta in media 1 MIC ogni 2 minuti circa".

"Ringrazio il Vicesindaco con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo - dice ancora - per aver ideato questo strumento che vuole portare i cittadini a vivere gli spazi della cultura ogni volta che si vuole, magari durante una pausa pranzo oppure per scoprire la storia di una singola opera. La MIC ci permette di entrare gratis e anche solo attraversare un museo, passeggiare nel bello e vivere lo stupore e la curiosità della scoperta della storia e dell'arte. Ci permette di vivere tutti insieme ad un prezzo accessibile il grande patrimonio della Capitale".

Si può donare a un’altra persona, che risieda o studi a Roma, accertando preventivamente che il destinatario del regalo possegga i requisiti necessari per attivare la carta (la card non è rimborsabile e nel caso non si posseggano tali requisiti non potrà essere attivata). La MIC card è rivolta a tutti i residenti, sia italiani che stranieri, i domiciliati temporanei e gli studenti delle università pubbliche e private della Capitale.

Il beneficiario della GIFT CARD dovrà poi attivare la carta recandosi in una delle biglietterie dei Musei in Comune o nei Tourist Infopoint - con documento di riconoscimento valido e con un certificato che attesti il possesso del requisito - e compilando l’apposito il Modulo Richiesta Dati Titolari Mic Card. Solo al momento dell’attivazione partiranno i 12 mesi di validità con la possibilità di accedere illimitatamente nei Musei in Comune (Musei Capitolini, alla Centrale Montemartini, ai Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali, al Museo di Roma in Palazzo Braschi, al Museo di Roma in Trastevere, ai Musei di Villa Torlonia: Casino dei Principi / Casino Nobile / Casina delle Civette, al Museo dell’Ara Pacis, al Museo Civico di Zoologia, Planetario e Museo Astronomico e alla Galleria Comunale d’Arte Moderna) e nei siti storico artistici e archeologici della Sovrintendenza Capitolina – come il Foro di Cesare, il Ludus Magnus e il Fontanone del Gianicolo – aperti normalmente a gruppi e associazioni culturali esclusivamente su prenotazione allo 060608 (si paga solo il costo della visita guidata). Per l’ingresso al museo del Circo Massimo valgono le stesse regole salvo il sabato e la domenica quando sarà ad accesso gratuito e libero con la MIC, senza necessità di prenotazione.

Gli spazi espositivi del Museo di Roma Palazzo Braschi e del Museo dell’Ara Pacis che hanno una bigliettazione separata non sono inclusi nel circuito della MIC. Eventuali visite guidate non incluse nel biglietto d’ingresso sono a pagamento.

Si ricorda inoltre che con la MIC si può usufruire di uno sconto del 10% nelle caffetterie e nei bookshop dei musei. 

Maggiori informazioni su www.museiincomuneroma.it/it/infopage/mic-card e 060608.