Portale dei Musei in Comune

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > News
Data di pubblicazione: 15/04/2014

Dal 24 aprile al 4 maggio gli "invasori digitali" avranno diritto all'ingresso ridotto.

Migliaia di “invasori”, armati di tablet, smartphone e del desiderio di diffondere la bellezza del patrimonio culturale italiano, si danno appuntamento, dal 24 aprile al 4 maggio, per la seconda edizione di “Invasioni digitali”. E il Sistema dei Musei Civici - promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Sovrintendenza Capitolinaai Beni Culturali con la gestione di Zètema Progetto Cultura – accoglie anche quest’anno l’iniziativa con entusiasmo offrendo l’accesso con biglietto ridotto a coloro che aderiscono attraverso il sito     www.invasionidigitali.it.

Lo scopo della manifestazione è mostrare in maniera nuova il patrimonio storico, artistico e culturale italiano attraverso internet e i social media, favorendo una fruizione più diretta e partecipata di musei e luoghi d'arte e cultura. Gli “invasori” del Sistema Musei Civici potranno documentare l’invasione facendo foto (senza flash e senza l'ausilio di cavalletti o treppiedi) e condividendole su Facebook, Instagram e Twitter  utilizzando l’hashtag ufficiale della manifestazione     #invasionidigitali e inserendo @museiincomune.

Gli organizzatori delle invasioni programmate nel Sistema dei Musei Civici di Roma dovranno inviare la lista dei partecipanti con messaggio privato sulla pagina Facebook Musei in Comune Roma almeno 24 ore prima dell’evento.

Musei in Comune Roma è su:

Facebook:     https://www.facebook.com/MuseiInComuneRoma 

Twitter:     https://twitter.com/museiincomune

Pinterest:     http://pinterest.com/museiincomune/

Foursquare:    https://it.foursquare.com/museiincomune

Instagram:    http://instagram.com/museiincomuneroma

Data di pubblicazione: 24/03/2014

Si apre una finestra sul cielo: il Planetario di Roma atterra a Technotown. Torna di nuovo in orbita questa suggestiva ‘macchina dello spazio e del tempo’ sulla ludoteca di Villa Torlonia, con tanti sorprendenti viaggi alla scoperta della volta celeste: piccoli astronomi e adulti esploratori, studenti e famiglie, potranno lanciarsi nelle profondità del cosmo a svelare i segreti di astri, comete e galassie.

In attesa della riapertura del Museo di piazza Agnelli la ricca programmazione di spettacoli dal vivo e osservazioni astronomiche riprenderà in open space (trasferta): il Planetario gonfiabile, riproduzione itinerante della grande Cupola dell’Eur, sarà ‘in campo base’ a Technotown arricchendo attività e percorsi tematici della ludoteca.

Dal martedì al venerdì mattina sono proposti spettacoli riservati alle scuole mentre nei pomeriggi settimanali e per l’intero fine settimana la programmazione si diversifica e arricchisce di appuntamenti per “apprendisti astronomi” di ogni età. Uno sguardo al cielo partecipando a L’Universo in Miniatura, Le Stagioni del Cielo, I Buchi Neri, Mostri nello Spazio, Storia di Una Stella, Il Cielo del Mese, Verso Mondi Lontani e Profondo Cielo. Ai tre percorsi tematici di Technotown si aggiunge quinidi il nuovo percorso ‘stellare’. Durante il Viaggio Nello Spazio i curiosi del cielo potranno navigare in 3D nel cosmo: allacciate le cinture, si percorreranno gli anelli di Saturno e ci si immergerà nella fascia degli asteroidi, fino a passeggiare sulla Luna, evitando di cadere nel Buco nero. Tutto in con un joystick collegato a sensori motion capture!

Per i più piccoli una serie di spettacoli astronomici, dai miti delle costellazioni ai pianeti, dalla vita delle stelle ai corpi celesti, in compagnia dal famoso Dottor Stellarium, l’astronomo-cartoon beniamino dei bambini. Ma non solo Villa Torlonia. Incursioni dal cosmo saranno proposte anche in altri spazi culturali di Roma.

Programma del Planetario del mese di Marzo 2014

Programma del Planetario del mese di Aprile 2014

Scarica la cartella stampa

Data di pubblicazione: 24/03/2014

L’Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica Flavia Barca: “Al via la prima settimana social dei musei ideata da Twitter.Un’operazione unica che permetterà al nostro account @museiincomune di interagire con i musei di tutta Europa”

“Parte oggi la prima edizione di #MuseumWeek, un’operazione unica, pensata da Twitter, che permette ai musei di tutta Europa di parlarsi e raccontarsi attraverso il noto social network. E’ la comunicazione smart che, in maniera diretta e senza filtri, offre a tutti gli utenti una vetrina differente ed esclusiva della vita all’interno dei musei. Anche la nostra Amministrazione partecipa attivamente all’iniziativa attraverso l’account Twitter @museiincomune che, con i suoi quasi 49 mila followers, è il primo profilo museale italiano.

L’account - gestito da Zètema Progetto Cultura per conto di Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Sovrintendenza Capitolina - già da 6 anni ha messo in rete i 20 musei civici della città rafforzando l’immagine e la conoscenza dei grandi siti museali. E penso ai Musei Capitolini, al Museo dell’Ara Pacis o ai Mercati di Traiano, ma, allo stesso tempo, valorizzando quelli meno noti, ad esempio il Museo Napoleonico, il Museo Barracco o il Museo Canonica: piccoli tesori tutti da scoprire.

#Museumweek è, quindi, un’ottima opportunità per far conoscere segreti e curiosità del ricco sistema museale capitolino ai nostri cittadini, a quelli di tutta Italia e ai turisti e per essere più vicini alle esigenze dei visitatori, permettendo loro di avere informazioni dirette sui musei e di interagire con loro. E’ questo il lavoro che porteremo avanti nei prossimi anni, ascoltando i suggerimenti che i cittadini ci inviano dalla rete.

Voglio ringraziare per il prezioso aiuto il Sovrintendente capitolino Claudio Parisi Presicce e i dipendenti del circuito dei musei civici: grazie a loro racconteremo, durante questa settimana, in maniera interattiva un pezzo della nostra storia a tutta Europa”.

 

INFO SULL’INIZIATIVA #MUSEUMWEEK

La #MuseumWeek su Twitter si svolge da oggi 24 marzo a domenica 30 marzo.

E’ un progetto senza precedenti pensato per diffondere nuovi contenuti, mostrare il “dietro le quinte” della vita museale ed interagire con il pubblico seguendo un tema diverso ogni giorno, sempre utilizzando l’hashtag #MuseumWeek.

Una settimana di "open day" virtuali che seguirà questo calendario:

  • · lunedì 24 marzo Un giorno nella vita del museo (#DayInTheLife)

Cosa succede nei musei quando sono chiusi al pubblico?

  • · martedì 25 marzo Metti alla prova la tua conoscenza (#MuseumMastermind)

Domande, quiz e indovinelli per mettersi alla prova

  • · mercoledì 26 marzo Racconta la tua storia (#MuseumMemories)

I musei preferiti, le visite memorabili: visitatori e appassionati raccontano

  • · giovedì 27 marzo Edifici dietro l'arte (#BehindTheArt)

Aneddoti, storie e segreti dei musei

  • · venerdì 28 marzo Chiedi all’esperto (#AskTheCurator)

Tutte le curiosità e le domande più difficili per mettere alla prova gli esperti

  • · sabato 29 marzo MuseumSelfies (#MuseumSelfies)

Autoscatti con capolavoro

  • · domenica 30 marzo I limiti incoraggiano la creatività (#GetCreative)

Il pubblico è invitato a partecipare mettendo in gioco inventiva e voglia di raccontare.

Fra i musei coinvolti a livello europeo: la Tate Modern Gallery (@Tate), Leeds Cultural Institutions (@LeedsMuseums), il Museo del Louvre (@MuseeLouvre), il Museo d’Orsay (@MuseeOrsay), il Chateau de Verasailles (@CVersailles), il Museo del Prado (@museodelprado), la Fundación Dalí (@MuseuDali), Museo Picasso (mPICASSOm) e il Reina Sofía (@museoreinasofia). In Italia, oltre al Sistema Museale di Roma Capitale (@museiincomune) partecipano: il Museo del Novecento (@museodel900), il Museo delle Scienze di Trento (@MUSE_Trento) e Palazzo Madama di Torino (@palazzomadamato).

Data di pubblicazione: 18/03/2014

Con i suoi 48.000 followers, l’account Twitter @museiincomune - gestito da Zètema Progetto Cultura per conto di Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Sovrintendenza Capitolina - è il primo profilo museale italiano. Per questo motivo è stato invitato a partecipare alla #MuseumWeek, la prima edizione della settimana dei musei ideata da Twitter che si svolgerà dal 24 al 30 marzo e coinvolgerà i più prestigiosi musei europei, creando tra loro importanti sinergie e, allo stesso tempo, avvicinandoli ulteriormente al pubblico.

La #MuseumWeek su Twitter è un progetto senza precedenti pensato per diffondere nuovi contenuti, mostrare il dietro le quinte della vita museale ed interagire con il pubblico seguendo un tema diverso ogni giorno, sempre utilizzando l’hashtag #MuseumWeek.

Una settimana di "open day" virtuali che seguirà questo calendario:

- lunedì 24 marzo Un giorno nella vita del museo (#DayInTheLife)
  Cosa succede nei musei quando sono chiusi al pubblico?
- martedì 25 marzo Metti alla prova la tua conoscenza (#MuseumMastermind)
  Domande, quiz e indovinelli per mettersi alla prova
- mercoledì 26 marzo Racconta la tua storia (#MuseumMemories)
  I musei preferiti, le visite memorabili: visitatori e appassionati raccontano
- giovedì 27 marzo Edifici dietro l'arte (#BehindTheArt)
  Aneddoti, storie e segreti dei musei
- venerdì 28 marzo Chiedi all’esperto  (#AskTheCurator)
  Tutte le curiosità e le domande più difficili per mettere alla prova gli esperti
- sabato 29 marzo MuseumSelfies (#MuseumSelfies)
  Autoscatti con capolavoro
- domenica 30 marzo I limiti incoraggiano la creatività  (#GetCreative)
  Il pubblico è invitato a partecipare mettendo in gioco inventiva e voglia di raccontare

Fra i musei coinvolti a livello europeo: la Tate Modern Gallery (@Tate), Leeds Cultural Institutions (@LeedsMuseums), il Museo del Louvre (@MuseeLouvre), il Museo d’Orsay (@MuseeOrsay), il Chateau de Verasailles (@CVersailles), il Museo del Prado (@museodelprado), la Fundación Dalí (@MuseuDali), Museo Picasso (mPICASSOm) e il Reina Sofía (@museoreinasofia). In Italia, oltre al Sistema Museale di Roma Capitale (@museiincomune) partecipano: il Museo del Novecento (@museodel900), il Museo delle Scienze di Trento (@MUSE_Trento) e Palazzo Madama di Torino (@palazzomadamato).

Per Musei in Comune sarà una nuova opportunità di fare rete ed interagire col pubblico in un’ottica sempre più incentrata sulla comunicazione digitale. Infatti, il mondo web e social di Musei in Comune cresce giorno dopo giorno arricchendosi di contenuti sempre nuovi e i numeri testimoniano il gradimento del pubblico:

- 2.444.137 i visitatori del portale www.museincomuneroma.it e i siti museali ad esso legati (tutti disponibili in 4 lingue: italiano, inglese, francese e spagnolo) pari al 10,5% in più rispetto all’anno precedente
- 187.500 “mi piace” su Facebook (+104% rispetto 2012), 48.000 followers su Twitter (+41% rispetto 2012), 625 iscritti al canale Youtube, 6.433 foto caricate su Flickr, 420 seguaci su Instagram.
- 34.000 iscritti al servizio di newsletter mensile che informa sulle attività di tutti i musei del circuito.

Dal 2008 Musei in Comune svolge attività di social networking non solo per lanciare gli eventi, le mostre e le attività dei musei ma anche per raccontarli, ad esempio diffondendo opere più o meno conosciute e contestualizzandole, lanciando curiosità, anticipazioni, notizie in tempo reale e backstage per ingaggiare rapporti con il pubblico, raccontando storie e curiosità. Tramite i diversi canali vengono anche diffusi nuovi contenuti come i video di approfondimento, le cartoline e i contest realizzati per le mostre, #BeMyValentine per il giorno di San Valentino, Strike a pose per la giornata del #MuseumSelfie, #followamuseum per entrare in rete con le altre istituzioni museali del mondo. Musei in Comune ha anche partecipato attivamente alle Invasioni digitali e alla #NotteBiancaTw, la Notte Bianca della cultura su Twitter elaborando contenuti specifici.

Data di pubblicazione: 05/03/2014

L’Arte festeggia le donne: 8 marzo al Museo è l’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale per celebrare l’8 marzo, Giornata Internazionale della donna. Tutte le donne potranno visitare il Sistema Museale di Roma Capitale gestito da Zètema Progetto Cultura usufruendo di un ingresso gratuito. L’offerta, valida in tutti i musei civici riguarda sia le collezioni permanenti sia le esposizioni temporanee.

Di seguito l’elenco dei Musei interessati:
Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo delle Mura, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Galleria d'Arte Moderna, MACRO, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia e Museo Civico di Zoologia.

Data di pubblicazione: 11/02/2014

E’ disponibile il    nuovo calendario degli incontri per docenti e studenti universitari “Educare alle mostre, educare alla città”.

Data di pubblicazione: 29/10/2013

E’ stata inaugurata, (25 ottobre) alla presenza dell’ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian S.E.  Vaquif Sadikov, del Sindaco di Roma, Ignazio Marino e del Sovrintendente ad interim Claudio Parisi Presicce, la Sala dei Filosofi di Palazzo Nuovo dei Musei Capitolini, nella sua rinnovata veste dopo i lavori di restauro che negli ultimi sei mesi hanno interessato 23 rilievi architettonici, a carattere ornamentale, sacro e funerario e 5 busti-ritratto d’epoca romana.
L’ambasciatore ed il Sindaco, dopo il taglio del nastro, hanno posto l’accento sull’ottimo livello delle relazioni tra i due Paesi annunciando la volontà di proseguire nel cammino intrapreso di reciproca, fattiva collaborazione nel campo dell’arte.
L’intervento di restauro, rivolto alla conservazione e, ancor più, alla migliore conoscenza e  fruizione, è stato reso possibile grazie alla generosa offerta di 110.000 euro da parte dell’Ambasciata dell’Azerbaigian, per conto della Fondazione Heydar Aliyev, da anni impegnata nella valorizzazione del patrimonio culturale nazionale ed internazionale.
Il progetto di restauro ha perseguito con grande determinazione un importante obiettivo: quello di  realizzare un restauro innovativo che per la prima volta mettesse in luce e distinguesse con chiarezza  le parti originali dai restauri sia settecenteschi sia successivi, attraverso un recupero totale delle finiture originarie, consentendo così anche ad occhi non esperti di poter distinguere i nuclei originali dalle apposizioni ed integrazioni successive.  Le varie fasi dell’intervento hanno gettato una nuova luce sulla vita delle stesse opere d’arte fornendoci informazioni, oltre che di natura storica, anche di carattere museologico e museografico. Al termine dei lavori anche la percezione dell’insieme appare cambiato: i rilievi, frammenti antichi e integrazioni appaiono nell’autenticità dei materiali in cui sono realizzati: marmo, stucchi, marmi policromi, creando così un’efficace e nuova alternanza cromatica.
L’accurato lavoro compiuto dalle restauratrici del Consorzio CONART ha  dunque permesso di comprendere al meglio la qualità e la storia dei singoli rilievi, rivelando particolari fin qui inediti.
In un rilievo di  una fronte di sarcofago, ad esempio,  il restauro ha evidenziato come nel precedente restauro settecentesco le due figure laterali mancanti erano state sostituite con altre realizzate in terracotta, dipinte a finto marmo ad imitazione della superficie originale.
Ha trovato conferma la grande importanza della serie proveniente dalla chiesa di San Lorenzo fuori le mura, dove si trovavano fin dal Medioevo, ma pertinenti sicuramente ad un importante edificio templare dell’età imperiale, caratterizzati dalla presentazione fedele di tutta la suppellettile impiegata nelle celebrazioni religiose. In uno di questi la pulitura ha messo in luce anche sottili graffiti realizzati in epoca medievale, come la silouette di uomo con armatura e quella di un delfino.
Tra i rilievi ornamentali figurano quello con la scena di una suonatrice di lira con un gatto; quello di navigazione fluviale con il passaggio di un’imbarcazione carica di botti sotto un ponte; quello di un Eros a cavallo; quello di un cavallo tirante un carro.
Tra i rilievi a carattere sacro, tutti assegnabili al miglior periodo dell’arte romana, figurano il bel rilievo con la Dea Igea in marmo rosso antico; quello ancora con Igea in compagnia di Esculapio; quello con Apollo e una Musa; quello con Diana; quello illustrato con una scena bacchica.
Tra i rilievi funerari presenti compaiono fronti o fianchi di sarcofago, come quello con il mito di Meleagro, la cui morte è raffigurata anche su altri due frammenti; quello con scena relativa all’apoteosi di un fanciullo e due raffiguranti  grifi alati.
Tra i cinque busti romani restaurati, infine, figurano esemplari di grande qualità ed importanza, tra cui un bel ritratto dell’imperatore Marco Aurelio e due splendide immagini maschili della media età imperiale.

Data di pubblicazione: 08/08/2013

E' stata rinnovata la convenzione relativa alla gratuità nei Musei Civici per i donatori di sangue.
Ai donatori di sangue e ad un loro accompagnatore è previsto l'ingresso gratuito ai Musei Civici durante la Campagna Estiva 2013 per la donazione del sangue (8 agosto - 15 ottobre 2013) previa esibizione della lettera di ringraziamento dell'avvenuta donazione del sangue rilasciata dall'Amministrazione Capitolina, ad eccezione dell'installazione del c.d. Planetario di Roma presso il Museo della Civiltà Romana.

Data di pubblicazione: 23/07/2013

Anche i Musei di Villa Torlonia si arricchiscono di uno strumento in più per godere le collezioni e gli ambienti che le ospitano: il tour virtuale del Casino Nobile.

tourvirtuale.museivillatorlonia.it

Con un semplice movimento del mouse, i visitatori possono passeggiare nel Casino Nobile, avvicinarsi alle opere e apprezzarne i dettagli, approfondendo la visita con gallerie fotografiche e video.

Il Virtual Tour è realizzato in altissima risoluzione ed è fruibile anche in modalità a tutto schermo.

Data di pubblicazione: 23/07/2013

Anche il Museo Napoleonico si arricchisce di uno strumento in più per godere le collezioni e gli ambienti che le ospitano: il tour virtuale.

tourvirtuale.museonapoleonico.it

Con un semplice movimento del mouse, i visitatori possono passeggiare nel museo, avvicinarsi alle opere e apprezzarne i dettagli, approfondendo la visita con gallerie fotografiche e video.

Il Virtual Tour è realizzato in altissima risoluzione ed è fruibile anche in modalità a tutto schermo.

Data di pubblicazione: 02/10/2012

Nasce il nuovo tour virtuale dei Mercati di Traiano per apprezzare le strutture e opere del museo.

Grazie a questo strumento è possibile navigare fra gli ambienti più belli, approfondirne la storia e le opere contenute con foto in alta risoluzione.

tourvirtuale.mercatiditraiano.it

Data di pubblicazione: 01/10/2012

E' uscito il nuovo MiC magazine con novità e approfondimenti su musei, mostre ed eventi organizzati nelle strutture del Sistema Musei in Comune.

Da scaricare oppure sfogliare on-line

Data di pubblicazione: 11/06/2012

La borraccia ecologica, la bottiglietta amica dell'ambiente nata da un’iniziativa dei Dipartimenti Ambiente e Turismo di Roma Capitale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, è pensata per i turisti, ma può essere utilizzata anche dagli sportivi. 

Dal 13 agosto è possibile acquistarla al prezzo di 2 euro in tutte le librerie del Sistema Musei Civici di Roma Capitale e presso il P.I.T.  Punti Informativi Turistici di Roma Capitale (tranne Ciampino Aeroporto).

La borraccia ecologica porta con sé il logo di Roma Capitale e i disegni del Colosseo, dell’acquedotto romano e dell’inconfondibile nasone: un simpatico gadget ricordo della città che si può continuare ad utilizzare anche quando si ritorna a casa per contribuire ad un ulteriore ritorno di immagine per la Città.  

Data di pubblicazione: 16/01/2012

Scarica l’applicazione MiC Roma per iPhone e smartphone Android dei Musei in Comune Roma.

iPhone
http://itunes.apple.com

Android
https://play.google.com

Data di pubblicazione: 16/12/2011

Promozione condivisa e sintesi sono le parole d'ordine di RomÆxhibit / Art and Exhibitions in Rome, nuova realtà – e rete – dei musei e degli spazi espositivi di Roma.
Da oggi RomÆxhibit è anche online, così come annunciato a novembre a Londra, in occasione del World Travel Market, dall’assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico Dino Gasperini. Il sito ufficiale del primo sistema espositivo integrato di Roma Capitale è uno strumento di orientamento e consultazione indispensabile per cittadini, turisti e appassionati d’arte, un luogo virtuale nel quale è possibile accedere all’offerta museale romana, arricchita da informazioni, notizie, contenuti multimediali e servizi di supporto alle visite.

www.romaexhibit.it

Data di pubblicazione: 25/07/2011

I Musei in Comune aderiscono al circuito RomÆxhibit /Art and Exhibitions in Rome, il Sistema espositivo della città di Roma promosso dall'Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale. Il sistema coinvolge gli enti culturali pubblici e privati della città e nasce con la finalità di garantire una programmazione condivisa, un'elevata qualità delle proposte e la non sovrapposizione delle inaugurazioni.

www.museiincomuneroma.it/servizi/romaexhibit

Data di pubblicazione: 02/08/2010

Il Tour Virtuale dei Musei Capitolini - una produzione Zètema Progetto Cultura realizzata da HQuadro - completamente interattivo e multimediale è sviluppato con la tecnologia della Realtà Virtuale Immersiva ed è realizzato mediante sofisticate tecniche di elaborazione e montaggio fotografico. Il tour permette la visita del museo effettuando una passeggiata virtuale, muovendosi all’interno degli ambienti. Grazie al movimento del mouse è possibile ruotare a 360°, in alto e in basso e zoomare fino ad avvicinarsi ai diversi elementi presenti nelle sale: sculture, quadri, dettagli architettonici, rivestimenti, soffitti e pavimenti.

Il Virtual Tour è realizzato in altissima risoluzione ed è fruibile anche in modalità a tutto schermo.

In totale sono 45 gli ambienti censiti per 71 hot spot (punti di vista) differenti.

In ogni sala si accede ad una sezione multimedia contenente la galleria fotografica, l’audio guida e il video descrittivo dell’ambiente.

Per muoversi all’interno del Museo è possibile utilizzare le mappe interattive che localizzano gli hot spot, il menu a tendina in alto a sinistra oppure cliccando sulle frecce posizionate all’interno degli ambienti.

Tutti i contenuti del Virtual Tour sono stati indicati dalla Direzione dei Musei Capitolini per arricchire l’esperienza dell’utente durante la navigazione.

Cura scientifica Musei Capitolini (Sistema Musei Civici Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale)

Inizia il tour virtuale

torna al menu di accesso facilitato.


torna al menu di accesso facilitato.