Pinacoteca Capitolina. Porcellane europee e orientali

Messaggio di errore

The access_token provided is invalid.
Autore/curatore: 

Guarino S.; D'Agliano A.

Dati: 
2007, 491 p., ill., rilegato
editore: 
Mondadori Electa (collana Musei in Comune. Roma)
lingua: 
Italiano
Museo: 
Musei Capitolini
Prezzo: 
90,00

Il volume si apre con alcuni saggi sulle collezioni di provenienza, soprattutto il lascito del conte Francesco Cini, che fanno della raccolta capitolina una delle più ricche d'Italia, e sulle celebri manifatture che le compongono. Segue il catalogo generale ragionato, con illustrazioni e schede delle opere principali e un repertorio completo dei pezzi corredato da schede più brevi e fotografie in b/n. Il nucleo principale delle collezioni è costituito dalle porcellane della manifattura di Meissen con diverse serie esposte. Appartengono invece alla produzione italiana gli esemplari delle fabbriche di Capodimonte, della Real Fabbrica Ferdinandea e di Doccia, i pregiati biscuit di Giovanni Volpato con le repliche in piccolo formato di celebri sculture classiche. Fu invece il marchese Mereghi a donare alla Pinacoteca Capitolina un folto gruppo di porcellane orientali.