Domon Ken. Il maestro del realismo giapponese

Domon Ken. Il maestro del realismo giapponese
Autore/curatore: 

Menegazzo Rossella; Takeshi Fujimori

Dati: 
2016, 184 p., ill., rilegato
editore: 
Skira (collana Fotografia)
lingua: 
Museo: 
Museo dell'Ara Pacis
(27/05 - 18/09/2016)
Prezzo: 
€ 39,00
€ 33,15

Domon Ken (1909-1990), maestro indiscusso della fotografia realista giapponese del dopoguerra e ancora oggi punto di riferimento per i circoli fotografici amatoriali, è rimasto inspiegabilmente quasi sconosciuto in Occidente. La vastità e la diversità della sua opera fotografica, di uomo quasi rinascimentale, rivelano un'attenzione e un interesse instancabili verso la cultura, l'arte, i volti, la società, la politica del proprio Paese, riassunti in una quantità di pubblicazioni divenute iconiche. Formatosi nello studio più all'avanguardia degli anni Trenta lavora inizialmente come fotogiornalista, rispondendo alla crescente domanda di servizi propagandistici quando la guerra si avvicina. Tuttavia, la sua sensibilità crescente verso i temi culturali e sociali lo allontana presto dal mondo commerciale alla ricerca di un linguaggio diretto e senza filtri - che lui definisce come realismo sociale e in seguito socialista - che potesse raccontare la reale situazione di un Paese provato dagli eventi tragici del conflitto e in profondo cambiamento.